Facebook |  Staff |  Contatti  |  Sostienici  |  Pubblicità su questo sito  |  Ultimo aggiornamento: Gio, 29/06/2017 - 17:40
sei qui: Home > Cronaca > Giallo a Venosa. Uomo ritrovato legato mani e piedi

Cronaca Venosa

Giallo a Venosa. Uomo ritrovato legato mani e piedi

Stretta intorno al collo una fascetta di plastica

di Redazione Basilicata24

Giallo a Venosa. Uomo ritrovato legato mani e piedi

Un uomo sulla quarantina è stato trovato da un vicino in un magazzino della città con le mani e i piedi legati da fascette di plastica dentate, di quelle usate dagli elettricisti. Anche intorno al collo aveva stretta una delle fascette. Il vicino  ha chiamato i sanitari del 118 che hanno immediatamente riscontrato un principio di asfissia e  trasportato l’uomo all’ospedale San Carlo di Potenza. Vicino il corpo rinvenute alcune bustine di veleno per topi che, sembra, l’uomo sia stato costretto da qualcuno ad ingerire. Da una prima analisi, sembra che sul posto non sono stati notati segni di colluttazione. Le generalità dell’uomo non sono state rese note.  I carabinieri stanno indagando sulla inquietante vicenda.  Fatto sta che Antonio Di Stefano, questo il nome dell'uomo aggredito, ha probabilmente subito una vendetta.

Lun, 29/08/2011 - 23:11
Stampa