Facebook |  Staff |  Contatti  |  Sostienici  |  Pubblicità su questo sito  |  Ultimo aggiornamento: Gio, 29/06/2017 - 17:40
sei qui: Home > Scuola e università > Studenti > I disagi mentali interpretati dagli studenti

Studenti Venosa

I disagi mentali interpretati dagli studenti

I ragazzi delle scuole superiori si confrontano con l'Associazione "Alda Merini"

I disagi mentali interpretati dagli studenti

Il 29 ottobre, a Venosa, nell'aula magna del Liceo Classico "Q.Orazio Flacco" gli studenti hanno incontrato i rappresentanti dell'Associazione Familiari Antistigma Alda Merini, da sempre impegnata nel sostegno alle famiglie di persone affette da malattie mentali. L'iniziativa è stata organizzata in collaborazione con il Dipartimento di salute mentale. L'incontro si è svolto con l'obiettivo di promuovere una sana percezione del disagio  e un approccio più razionale ai temi della salute mentale, senza tabù nei confronti delle persone che vivono nella malattia.   


Nei mesi precedenti i ragazzi del Liceo sono stati coinvolti in un concorso che richiedeva loro di esprimere, attraverso diverse forme artistiche, il concetto di malattia mentale. Così è stata colta l'occasione per premiare i lavori più meritevoli realizzati dagli alunni della scuola, i quali hanno anche recitato poesie di alcune poetesse affette da disturbi mentali e si sono esibiti in alcuni pezzi musicali con brani a tema.


L'iniziativa ha fatto da spunto per illustrare un lavoro condotto nel 2010 che prevedeva la somminisitrazione di un questionario agli studenti delle scuole superiori del Vulture Alto Bradano per conoscere quanto davvero si sa di queste patologie. I risultati non sono stati del tutto confortanti poiché, dai dati dei questionari, è emerso come il soggetto che presenta disagi mentali, venga considerato motivo di pericolo e perciò emarginato. Le malattie mentali continuano a rappresentare nella nostra realtà un tabù che ci trasmette paura, quella paura di conoscere l'altro diverso da noi.

Dom, 30/10/2011 - 10:59
Stampa
I disagi mentali interpretati dagli studenti - immagine 0I disagi mentali interpretati dagli studenti - immagine 1I disagi mentali interpretati dagli studenti - immagine 2